martedì 8 marzo 2011

about drag & queen

Siccome è martedì*, la rubrica Donne du du du inizia tingendosi di sangue, visto l'annoso dilemma di qualcuno tra drag e queen, il sangue sarà rigorosamente blu.

capitolo 1
-Queen-

CLEOPATRA: fu regina d'Egitto, amante di un tizio e del di lui nipote di secondo grado.
La fama le arriva grazie alla sua interpretazione nel ruolo di Liz Taylor, conquistato il mondo del cinema si dedica alla musica, ma il successo in quel campo è solo passeggero, il ritorno al suo amore iniziale avviene quando le viene proposto il ruolo di Monica Bellucci. Non essendo riuscita ad ottenere una stella sulla Walk of Fame ha deciso di creare un cratere su Venere e di dedicarselo, giustamente. Ne approfitto per sfatare le voci sulla sua morte per overdose di veleno di aspide: era solo una voce messa in giro dalla HMS Cleopatra, da sempre invidiosa del successo della sua omonima.

REGINA DI CUORI: irascibile e collerica giocatrice di carte è, sin dalla più tenera età, un'amante del croquet, non disdegna di ordinare esecuzioni sommarie per mezzo di decapitazioni, è una grande amica di Alice (no, non quella che guarda i gatti), raggiunge il successo quando deve sostituire l'infortunata Reginamadre di Cuori in una partita di Texas hold'em commentata da Giacomo "Ciccio" Valenti; da quel momento, si monta la testa.
Ricordiamo, per dovere di cronaca, la sua apparizione al Festivalbar 1997, lei è quella mora in quarta fila centrale. Recentemente si è riciclata come produttrice di carte igieniche di successo.

BLOODY MARY: la leggenda narra che Maria I Tudor sia stata seppellita viva dai genitori, lei, giustamente, uscita dalla sua prematura tomba ha usato la legge del contrappasso in suo favore uccidendoli senza seppellirli.
Se a mezzanotte si ripete per tre volte "Bloody Mary" di fronte ad uno specchio, lei apparirà e vi offrirà da bere; un consiglio da uno che una volta ha accettato: non fatevi prendere dalla curiosità, ci sono voluti quattro o cinque giri di tavolo per vedere il fondo del bicchiere, è veramente qualcosa di imbevibile.

REGINA DELLA NOTTE: questa è veramente esaurita, non si sa bene per quale motivo, ma vuole che Sarastro muoia, affida il compito alla figlia che si innamora di un tizio che va in giro con un... "coso" molto simile ad un pappagallo, molti credono che il tizio in questione sia il famigerato idraulico. La nostra amica gira per casa lanciando urletti a singhiozzo e impartendo ordini in tedesco; ovviamente nessuno capisce cosa stia dicendo, ma molti la imitano.
Per completezza di informazione ricordiamo che è la sorella della Regina delle Driadi, che usa comparire nei luoghi e nei momenti più improbabili, cammina solo a forza di ecarté e sparisce lasciando lo spettatore perplesso sul ruolo che dovrebbe avere nella storia.

capitolo 2
-Drag-

Draghessa: non ha un nome, non parla e il suo aspetto non è rassicurante; in compenso sa farsi capire bene, è sicura di sé e può fare comodo quando si deve impedire un matrimonio o mangiare un malefico Lord a caso.
Nessuno credeva nelle sue capacità, l'unico lavoro che le affidavano era quello di portinaia di castelli diroccati in cui sono rinchiuse principesse inusuali; grazie alla forza di volontà, al carattere e alla sua insuperabile maestria nello sbattere le ciglia ha conquistato Hollywood e il suo personalissimo Ciuchino.
C'è da ammirarla.

Saphira: ha la sua voce (e questo la rende piuttosto inquietante) e di certo non sa scegliere con cura i ruoli da interpretare. Un esemplare che trovo inutile.

Maga Magò: qui siamo di fronte ad una drag drag, perché non è sempre drag, ma all'occorrenza può diventarlo, soprattutto se un noto mago barbuto si presenta alla sua porta con aria di sfida. Ho sempre tifato per lei, perché è completamente pazza, per questo voglio onorarla postando il video che l'ha resa indimenticabile, almeno per me.



capitolo 3
-Drag queen-

Una menzione speciale alla donna che ha precorso i tempi: Malefica.
Pelle verdastra, occhi gialli, amore per entrate ed uscite ad effetto, trucco sempre in ordine, corna in vista, indole vendicativa e fantasia nel lanciare anatemi. Lei è una delle streghe cattive più affascinanti di sempre, allo stesso tempo è una queen e, all'occorrenza, una drag.
Donne è arrivata Malefica, uccide principi (o almeno ci prova), lancia maledizioni, ammaestra corvi, punge le dita... e poi muore.
Probabilmente è stata una delle prime drag queen cinematografiche, sua successora spirituale è Priscilla, la regina del deserto.

capitolo 4
-Conclusioni-

Grazie a "Donne du du du" abbiamo visto che esistono donne frigorifero, attrici più o meno dotate, premi Nobel, astrofisiche, Valerie Marini, vamp, modelle/attrici/cantanti, queen, drag e drag queen; qualunque tipo di persona tu sia oggi è l'8 marzo, è la festa della donna e anche l'ultimo giorno di carnevale (se ho capito bene), quindi auguri a:
chi si gonfia le labbra, chi recita con Jerry Calà, chi è radioattivo/a, chi guarda il cielo, chi ha la cellulite, chi dice di non averla, chi è incastrato/a tra un migliaio di paillettes, chi sfila/recita/canta, chi si travestirà, chi andrà a letto presto, chi sta per diventare un enorme drago nero, chi ha trovato un ciuchino, chi ancora lo cerca, chi si ubriacherà ripetendo all'infinito "Bloody Mary" davanti ad uno specchio, chi vorrebbe la voce della Pivetti (una delle due a caso), chi vuole fare l'arrotino, chi sa diventare più brutto/a di come è, chi ama gli idraulici, chi non si fa mordere dagli aspidi, chi taglia le teste e anche a chi non fa o è niente di tutto ciò.

Buon 8 marzo!

*non cercate un motivo alla parola "siccome", perché non esiste.

14 commenti:

  1. bellissimo post bert, il più bello che ho letto oggi! ora ci starebbe da dio se io postassi la mia foto di ieri sera vestita da patty pravo al piper, e capiresti che sono molto più drag queen che drag o queen (però di fianco a mio fratello vestito da carmen miranda sembravo una ragioniera grigia)

    RispondiElimina
  2. :)) Io lo dico che sei completamente pazzo, più pazzo di me... (ma devo ammettere - purtroppo :P - che adoro i tuoi post... "Adoro"... oddìo... sono carini, va'! ;)

    @polly: Noooo... alla fine non ti sei vestita più da ferroviere?!? Seguivi, poi, il mio consiglio di travestimento... :))

    P.S.: Un paio di giorni fa guardavo su Youtube proprio la "magnìììfica, splèèèndida" Maga Magò duellare con Merlino... :)

    RispondiElimina
  3. :X

    io per non saper ne leggere ne scrivere, oggi ho fatto le bugie, così, tanto per chiudere in bellezza con il martedì grasso =))

    :)] grazie per aver messo lovely MagaMagò

    RispondiElimina
  4. @polly: quindi potevi anche spacciarla (che con Patty ci sta sempre bene) per una doppia maschera, basta far avvicinare un fratello e si passa da Patty Pravo a grigia ragioniera!
    Effettivamente a questo punto una foto ci starebbe proprio bene...

    @Vince: lo dici spesso... non sarà mica una velata offesa? 8-} (non hai chiuso una parentesi ;;) )

    @Leti: e io che pensavo di trovarle sul tuo blog :((
    Ovviamente non avrei nemmeno pensato di provare a farle, io e la cucina siamo separati in casa.

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Mah... chi lo sa?! Forse! :-/ ;)

    RispondiElimina
  7. Ma se dico che questo post è esilarante (e scritto con stile impeccabile) divento banale? Machissene...e W Malefica!!!!

    RispondiElimina
  8. @Carolina: sì, è mitica!

    @Vince: io no di certo.

    @Lucia: ma che banale?!? Comunque sì, W Malefica!

    RispondiElimina
  9. @Lucia: quasi dimenticavo... benvenuta!

    RispondiElimina
  10. Mi sa che rimarrai nel dubbio... :D

    RispondiElimina
  11. grazie per gli auguri, ma non saprai mai a quale categoria appartengo...
    e.

    ps: ma era "a chi vuole fare l'arrotino", oppure " a chi SI VUOLE fare l'arrotino"..?? ;-)

    RispondiElimina
  12. @Vince: meglio così, poche certezze e molto instabili!

    @emanuelas: allora lo immaginerò, ma, siccome sono vendicativo, non saprai mai quello che immagino :p
    Credo che vadano bene entrambe le frasi, dipende sempre dal caso specifico. Ma qualcuno ha mai visto l'arrotino? Io l'ho sempre e solo sentito, oltretutto era sempre lo stesso nastro registrato... :-/

    RispondiElimina
  13. "meglio così, poche certezze e molto instabili!"...
    ???
    Sarà che ora sono un po' scombussolato... Vabbè, poi mi spieghi...

    RispondiElimina

Ogni commento è ben accetto, soprattutto il tuo!