giovedì 7 aprile 2011

regalo idee

No, non sono idee regalo, più che altro regalo idee, io ne avrei molte, e so che c'è gente che non ne ha, quindi gliene regalo qualcuna... ovviamente se poi guadagnate qualcosa grazie ad una mia idea sappiate che, come al solito, una parte spetta a me (sì, forse regalo non era la parola più adatta, ma ormai...).


1. IN EDICOLA
  • Maurizio Costanzo VS la poesia italiana: grazie a quest'interessantissima opera su cd potremo ascoltare il noto showman cimentarsi nella lettura delle più famose poesie italiane di sempre (ovviamente avvalendosi del prezioso aiuto della sua fida dentiera ballerina). Per i più curiosi ecco due brevi esempi che rendono il giusto onore all'opera:
[...]Gi(r)a tu' zeppi atteti
loppiedo ppoppiettatto:
ta iccatzator ficchiaddo
su l'uccio a (r)imi(r)à[...]
Me(r)idzdzare pallido e atzotto
prezzo un (r)ovette muro d’otto,
accotae ta i p(r)uni e gli zeppi
kiokki di melli, fruttititetti.[...]
  • Vita e opere di Martina Stella: questo è un prodotto riservato ai palati più raffinati e alle persone che odiano le raccolte che durano troppo, infatti l'opera completa è formata da due fascicoli, uno dei quali composto di sole foto che la stessa attrice ritaglierà ed incollerà con le sue proprie stesse medesime mani.
  • Gabriel Garko uccide Shakespeare: questa è una collezione di dvd in cui il noto attore torinese interpreta i più famosi ruoli partoriti dall'eccelsa mente di Mr. Guglielmo. [Avendo riscontrato, anche grazie a Le fate ignoranti (notate con quale naturalezza fa cadere il bicchiere), che i ruoli in cui Garko risulta incredibilmente convincente sono quelli da moribondo, l'editore ha deciso di tagliare tutte le parti in cui il noto attore interpreta un personaggi ancora vivi o fantasmi.]
  • Il libro dei nomi: questo è il classico libro dei nomi, ma stavolta diviso in fascicoli settimanali (che ovviamente non usciranno in ordine alfabetico, perché così se vuoi un nome che inizi con una certa lettera, non saprai mai quando uscirà); un grande aiuto per i futuri genitori, e se pensate di averlo già in casa, vi sbagliate di grosso, infatti questa edizione vanta la prestigiosa firma di Elisabetta Gregoraci... Falco Nathan vi dice niente?
  • In forma con Plati: il titolo dice tutto, quindi aggiungo semplicemente che è un settimanale e vi mostro in anteprima la copertina del numero 1 (ammetto che è stata un po' ritoccata con Photoshop, ma giusto per togliere due o tre rughe d'espressione).

2. IN LIBRERIA
  • La quarta: si tratta di un thriller psicologico che costringe il lettore ad affrontare le proprie paure più grandi; la storia narra la vita di un'ipotetica quarta sorella Parodi. Il nome della protagonista non verrà mai rivelato, alla fine si scoprirà che le tre sorelle Parodi sono in realtà la famosa "casalinga di Voghera" in versione schizofrenica. Il finale è ovviamente aperto...
  • La quarta 2: torna l'ignota protagonista del best seller la quarta, ma stavolta si ritrova nel bel mezzo di un horror danzereccio; la quarta 2 del titolo è la fantomatica quarta sorella Carlucci (addirittura più fantomatica della terza), che si ritroverà in una casa infestata dagli spiriti dei maestri di ballo rifiutati a Ballando con le stelle. La suspense, alternata a Jive e Macarene, divorerà ogni lettore leggente.
  • La quarta 3: questo esce solo perché si deve arrivare a tre, così almeno i critici potranno scrivere che è una trilogia.
  • La quarta 4: per finire in bellezza si mormora che la trilogia potrebbe essere formata da quattro capitoli... e questo è assai strano.

3. NEI MIGLIORI NEGOZI DI MUSICA
  • Mina canta D'Avena sotto la doccia: una raccolta dei grandi successi di Cristina D'Avena reinterpretati dalla tigre di Cremona mentre si fa la doccia a Lugano. Bonus track: Vola mio mini pony.
  • Gigi d'Alessio canta Anna Tatangelo e viceversa: un doppio album in cui potrete ascoltare versioni brutte di canzoni brutte, ci assicurano che saranno addirittura più brutte delle originali, lo so, è molto difficile da credere.

4. SPUNTI PER INVENTORI SENZA IDEE
  • Lanciainsulti automatico: utilissimo per quando si vuole insultare qualcuno, ma il solo pensiero di sprecare il fiato per la nullità che ci si trova di fronte ci impedisce di farlo. Ovviamente deve essere piccolo, utilizzabile senza un dispendio eccessivo di energie e, soprattutto, deve sapere trovare l'insulto più adatto per ognuno, quello che ferisce veramente chi lo ascolta.
  • Francobollo traccia pacco: questo serve quando sai di avere spedito un pacco che (dopo un mese) ancora non è arrivato.
  • Francobollo puzza dopo un po': in mancanza di tecnologie a buon mercato atte alla realizzazione dell'idea che compare proprio qui sopra, suggerisco un francobollo a tempo: impostando il timer al momento della spedizione, il nostro utile quadratino di carta inizierà ad emanare un olezzo pestilenziale se la lettera/il pacco non arriverà a destinazione entro il tempo prestabilito.
PS: notate che, come spesso capita, le invenzioni più geniali (nella fattispecie le ultime due) sono ispirate da storie di vita vera...

11 commenti:

  1. =)) Tu sei un folle, altro che mito... :D

    RispondiElimina
  2. ma tu la notte.. dormi..?? :)

    RispondiElimina
  3. @Vince: mito o dito? (o Vito?)

    @emanuelas: sì, ultimamente ho ricominciato a dormire... saranno gli antistaminici che aiutano, chissà?

    RispondiElimina
  4. Né mito, né dito, né Vito... ma... rincogl***ito, semmai... ;))

    RispondiElimina
  5. @Vince: sì, credo sia proprio così =))

    RispondiElimina
  6. Beh hanno già fatto le poesie di Lory Del Santo (tra cui una dedicata al Berlu che ti consiglio caldamente........se vuoi ridere) quindi non ti discosti molto dalla realtà. Cercale su You Tube.

    RispondiElimina
  7. @Eva Luna: certo! Le mie sono tutte proposte realizzabili, anche se ammetto che, a volte, la realtà supera di gran lunga la fantasia :-o

    RispondiElimina
  8. geniale!
    a me piace l'idea della triologia con finale aperto! ha vinto :)

    RispondiElimina
  9. @usadifranci: se riesci a scrivere la trilogia (forse quadrilogia) con finale aperto voglio almeno una copia di ogni libro in regalo (oltre ad una certa quota sui diritti d'autore o, in alternativa, un'una tantum da quantificare all'atto del versamento). Per favore riescici.

    Ah, benvenuta!

    RispondiElimina
  10. uhahauahhauhauhauahha!!!!!!!!! Sto stramazzandooooooooo!!!! uahahauhahah!!!

    RispondiElimina
  11. @Amammuzza: cacchio, al primo commento ha sùbito subìto gli effetti collaterali del disco di Gigi e Anna, spero passi presto. Ah, benvenuta!

    RispondiElimina

Ogni commento è ben accetto, soprattutto il tuo!