mercoledì 3 agosto 2011

storie vere dal mondo

I COMPITI PER LE VACANZE CHE AVREMMO VOLUTO
Ogni bambino che si rispetti si è ritrovato ad avere a che fare con gli odiosi compiti per le vacanze (io, per esempio, non li facevo mai).
Un'insegnante statunitense ha finalmente trovato il modo per spronare i propri alunni: registrare alcune lezioni in un dvd, lezioni con alcuni "contenuti speciali". La saggia maestra lasciando il dvd ai suoi alunni raccomanda ai pargoli di guardarlo con i propri genitori, e lo fa per un motivo, infatti, in mezzo ai contenuti extra del dvd in questione, compariva un filmato a luci rosse che aveva come protagonista proprio quest'insegnante modello.
Ottima la trovata, pessima la reazione dei genitori che hanno tarpato sul nascere le ali di questa futura Montessori.
Se (come me) non ci credete, leggete qui.

CRISI A NEW YORK, IO SAREI MORTO DI FAME
È un periodo di crisi, questo l'abbiamo capito tutti (anche perché ce lo ripetono in continuazione); a New York c'è gente che ha trovato una valida alternativa ai ristoranti vegetariani: Central Park. Come neanche Diana e Fiocco di Neve sarebbero riuscite a fare, orde di affamati e famelici loschi figuri hanno iniziato a brucare qualunque vegetale del parco.
Siccome io non mangio roba verde (mi concedo solo pochissime eccezioni), probabilmente mi sarei lasciato morire di fame.
Per contrastare questi nuovi erbivori, si è reso necessario l'intervento di moltissimi ranger, dopotutto il problema degli orsi che rubano i cestini da picnic era stato risolto anni fa.
Se (come me) non ci credete, leggete qui e qui.

GIOCO DELLA BOTTIGLIA 2.0
Stanchi del solito vecchio gioco della bottiglia? Finalmente è arrivata la versione riveduta e corretta!
Cosa serve per giocare:
  • una bottiglia da 0,75 l;
  • un gruppo di amici;
  • uno sfintere anale;
  • la convinzione che farsi asportare una parte di intestino non è poi tanto male.
Il gioco, noto in realtà da anni, è stato finalmente codificato con esattezza e precisione chirurgica: il regolamento prevede l'inserimento della bottiglia nell'ano del fortunato giocatore estratto, il quale la terrà con sé per un numero di giorni a sua scelta. Naturalmente si perde nel momento in cui ci si rende conto che per non morire c'è bisogno di un'operazione e dell'esportazione di parte dell'intestino.
Se (come me) non ci credete, leggete qui.

12 commenti:

  1. per il tipo con la bottiglia...non ho parole! mi viene da ridere, ma se ci penso...è meglio che non lo faccio!la stupidità non ha mai fine...dico io non sarebbe stato più semplice farlo in modo naturale? no, eh!

    RispondiElimina
  2. sono rimasta senza parole...
    considerando che leggo blog mentre pranzo. ehm.. bleah..

    magari imparo a leggerli dopo mangiato, vah..

    RispondiElimina
  3. Il gioco della bottiglia 2.0 mi ha ricordato quando, in un episodio di Jackass - o nel film, non ricordo di preciso - hanno infilato nel culo del compianto Ryan Dunn una macchinina avvolta in un preservativo.
    Non gli ha fatto benissimo.

    RispondiElimina
  4. BAHAHAHAH! Bert, fossi in te rivedrei le mie fonti di notizie. Davvero.

    RispondiElimina
  5. Sono esterrefatta...
    Ecco perche' io preferisco essere all'oscuro di cio' che succede nel mondo!

    Alla scuola superiore si vociferava di un tizio che s'inlava le bottiglie nel retro e di una tizia alla quale piaceva infilarle nel fronte. Non ci credevo. Dopo questa notizia, credo! Ma addirittura fino all'intestino???? Mah!

    RispondiElimina
  6. @MichiVolo: nel senso che il ruolo attivo avrebbe dovuto avercelo lui e non la bottiglia?

    @lauracanta: sì, meglio consumare dopo i pasti, anzi, lontano dai pasti.

    @MrJamesFord: questa notizia mi consola, perché anche io ci ho pensato subito (probabilmente era il film, ma non ci giurerei).

    @ladybug: le notizie sono state fornite via Messenger da una mia amica, mi sembra una fonte autorevole, dici di no?

    @Amammuzza: "beato chi crede senza aver veduto" (sarà corretta la citazione?), anche perché non credo si tratti di una bella visione

    RispondiElimina
  7. "(...) Giocati il 71 per l’intervento chirurgico, il 62 per la bottiglia e il 22 per il pazzo." ;))

    Il 22 è proprio il numero giusto :D: pazzo, poteva pure evitarlo questo giochino erotico!

    Non è la prima volta che leggo di "incastri" del genere, però; evidentemente è una pratica che piace, nonostante tutto, e più comune del solito... ;))

    RispondiElimina
  8. *di quanto si pensi di solito...

    RispondiElimina
  9. è vero, come dice Amammuzza, meglio non sapere.. ma Bertuzzo..non c'hai di meglio da fare...???!! una caccia al tesoro presto ti occuperà le giornate.. ci stò lavorando.. ;)

    RispondiElimina
  10. cara @emanuelas ripongo tutte le speranze in te altrimenti ci ritroveremo chissà quali altri post di questo genere :-o

    RispondiElimina
  11. Mi è sceso un brivido lungo la schiena al pensiero della mia maestra Maria, prossima alla pensione (siamo stati i suoi ultimi alunni), che infila un video porno nel DVD. :-t

    RispondiElimina
  12. @Vince: de gustibus... (i puntini ci sono perché sbaglio sempre quando cito la parte finale)

    @emanuelas: non farmi fare cose troppo complesse, non sarei in grado.

    @MirkoS: di post simili non ce n'è mai abbastanza

    @El_Gae: ma la maestra Maria noooo, lei avrebbe fatto una videocassetta.

    RispondiElimina

Ogni commento è ben accetto, soprattutto il tuo!