sabato 3 marzo 2012

non sapevo di essere incinto

Grazie alla solita Wikipedia ho scoperto una cosa inimmaginabile: non sapevo di essere incinto.
Ma partiamo da alcuni fatti, anzi dai sintomi:
  • crisi di pianto;
  • cambiamenti di umore;
  • irritabilità generale;
  • perdita dell'appetito;
  • insonnia;
  • difficoltà a rimanere svegli;
  • assenza di interesse nelle attività quotidiane;
  • assenza di interesse verso il neonato.
Direi che: non spessissimo, ma ce l'ho; ce l'ho; ce l'ho; mai avuto molto, quindi ce l'ho; ce l'ho;
ce l'ho; ce l'ho; non lo trovo nemmeno il neonato, quindi ce l'ho.
Trascurando alcuni piccoli particolari, risulta evidente che sono affetto da depressione post-partum, questo implica che ho sono stato incinto e che ho anche partorito.

E niente, ora lo sapete anche voi, vi prego solo di non giudicarmi se come genitore sono peggio di Britney Spears.

In tutto ciò c'è di buono che dopo la gravidanza sono tornato subito in forma e che probabilmente uscirò presto da questa depressione post-partum, ma prendete l'ultima affermazione con la massima cautela, perché potrebbe essere solo colpa di uno degli sbalzi d'umore citati prima.

A proposito, mi rimane un dubbio di quelli che ti consumano lentamente da dentro: se dovessi trovare il frutto di questo eccezionale avvenimento, che nome potrei dargli/le? Avete qualche consiglio? Sempre che nel frattempo non si sia dato/a un nome da solo/a, naturalmente; in quel caso lascerei le cose come stanno.
Che poi, se dovessi trovarlo/a, solo immaginare il fatidico momento della messa a letto mi spaventa; se pensate che ero tentato di chiamare tata Lucia già solo per la mia di messa a letto (che è un'esperienza traumatica in periodi come questo, quando arriva il silenzio e ti metti a pensare a tutto e a niente e non riesci a dormire nemmeno sforzandoti), capirete che non è facile avere a che fare con una cosa simile.

Ah, un'ultima informazione per voi che non avete mai partorito: dovete sapere che tutte quelle storie sui dolori, sul travaglio e tutta quella roba lì sono finte, pensate che io nemmeno me ne sono accorto e non sono nemmeno fisiologicamente portato per fare certe cose.

PS: questo post implica che da oggi questo sarà anche un mummy blog.

11 commenti:

  1. Oddio, ma allora eravamo incinti in due!
    Puahahah! Mi sono scompisciata! Davvero!
    E complimenti per il lieto evento!!!

    RispondiElimina
  2. Inizio a preoccuparmi XXXDDD
    Posso capire tutti sti scompensi ma che tu sia in depressione post-partum mi preoccupa assaie!!!
    Ti consiglio una capatina presso questo centro specializzato: http://fmfpc.altervista.org/indexrare.htm.

    Cmq se è maschio non mi dispiacrebbe GERONIMO, se femminuccia GENOVEFFA: dovessi perderlo/a in mezzo al traffico do Roma un bel urlo alla tarzan e non avresti dubbi di ritrovarlo/a facilmente.

    Fatti vedè figlio mio :P:P

    RispondiElimina
  3. Beh, diciamo che un figlio non potrà farti uscire di senno più di così :)

    RispondiElimina
  4. noooo...che ridere...
    Mi chiedo però, uno che ci scherza su come può essere anche lontanamente depresso???
    Il bambino non lo trovi forse perchè è scappato via!!

    RispondiElimina
  5. ti riempio un altro bicchiere ?

    RispondiElimina
  6. @Redazione: stai a vedere che abbiamo partorito insieme e non lo sappiamo! :)

    @dario: quindi mi proponi solo nomi con la G?

    @El_Gae: ma non dicevano che al peggio non c'è mai fine? Significa che sono io la fine del peggio?

    @Amammuzza: ma che ne so, effettivamente è strano, ma penso che prendermi sanamente per il cul... che riderci su è il mio modo per affrontare quasi tutto, però ci riesco solo quando sto superando la cosa. A meno che non sia un picco di ottimismo, e spero di no.

    @kermitilrospo: dipende. Cosa c'è in quella bottiglia?

    @ThePauperFashionist: grazie mille! :)

    RispondiElimina
  7. Uh, bertuccio, che buona novella sapere che anche il tuo sarà un mommy blog. Ma se non hai trovato il neonato, probabilmente avrai il seno pieno di latte e ti farà male. prova a svuotarlo manualmente.
    E se non riesci a dormire smazzati tutto il giorno il neonato e vedrai che il sonno arriva. Sennò masturbati, mi dicono che rilassa.

    RispondiElimina
  8. @Ladybug: grazie mille, certo, sarebbe stato gradito anche un regalo... ;)

    @polly: per fortuna vale il detto (che ho appena inventato) "niente seno, niente latte".

    @pollyporker: lei mi scandalizza con questi consigli, e poi è peccato! Forse adesso sono diventato anche un religioblogger, anzi, un fanaticreligioblogger.

    RispondiElimina

Ogni commento è ben accetto, soprattutto il tuo!