domenica 18 dicembre 2011

la grande M

Iovis cum Thetis Peleo nuberet ad epulum dicitur omnis deos convocasse excepta Eride, id est Discordia, quae cum postea supervenisset nec admitteretur ad epulum, ab ianua misit in medium malum, dicit, quae esset formosissima, attolleret. Iuno Venus Minerva formam sibi vindicare coeperunt, inter quas magna discordia orta, Iovis imperat Mercurio, ut deducat eas in Ida monte ad Alexandrum Paridem eumque iubeat iudicare. Cui Iuno, si secundum se iudicasset, pollicita est in omnibus terris eum regnaturum, divitem praeter ceteros praestaturum; Minerva, si inde victrix discederet, fortissimum inter mortales futurum et omni artificio scium; Venus autem Helenam Tyndarei filiam formosissimam omnium mulierum se in coniugium dare promisit. Paris donum posterius prioribus anteposuit Veneremque pulcherrimam esse iudicavit; ob id Iuno et Minerva Troianis fuerunt infestae. Alexander Veneris impulsu Helenam a Lacedaemone ab hospite Menelao Troiam abduxit eamque in coniugio habuit cum ancillis duabus Aethra et Thisadie, quas Castor et Pollux captivas ei assignarant, aliquando reginas.
Igino, Fabulae, 92

1 Il serpente era la più astuta di tutte le bestie selvatiche fatte dal Signore Dio. Egli disse alla donna: «È vero che Dio ha detto: Non dovete mangiare di nessun albero del giardino?».
2 Rispose la donna al serpente: «Dei frutti degli alberi del giardino noi possiamo mangiare, 3 ma del frutto dell’albero che sta in mezzo al giardino Dio ha detto: Non ne dovete mangiare e non lo dovete toccare, altrimenti morirete». 4 Ma il serpente disse alla donna: «Non morirete affatto! 5 Anzi, Dio sa che quando voi ne mangiaste, si aprirebbero i vostri occhi e diventereste come Dio, conoscendo il bene e il male».
6 Allora la donna vide che l’albero era buono da mangiare, gradito agli occhi e desiderabile per acquistare saggezza; prese del suo frutto e ne mangiò, poi ne diede anche al marito, che era con lei, e anch’egli ne mangiò. 7 Allora si aprirono gli occhi di tutti e due e si accorsero di essere nudi; intrecciarono foglie di fico e se ne fecero cinture.
Genesi 3



Una mela al giorno toglie il medico di torno.
New York, la grande mela





E se le mele controllassero silenziosamente il corso della storia sin dall'alba dei tempi?

13 commenti:

  1. Steve Jobs l'aveva già intuito u.ù

    RispondiElimina
  2. forse dovrei provare a mangiare un albero.
    ma se adamo e deva (come si diceva in gioventù) erano sposati, chi ha fatto loro da testimone?

    RispondiElimina
  3. La porta di Satana. La porta di Satana. Fermiamoci!

    RispondiElimina
  4. Credo che dopo aver letto questo post andrò a comprare un sacco da due chili di Melinda... Di' la verità, Bert, sei foraggiato dal Trentino per fare dell'ottima pubblicità viral-subliminale...

    RispondiElimina
  5. Bellissimo post: le mele e l'arte.

    RispondiElimina
  6. Cazzo che analisi storiografica veramente originale. Ma come ti vengono? sai che secondo me, con qualche rigo in più ne esce un trattato che ti chiamano in televisione a spiegarlo?
    :D :D :D
    (scherzi a parte, riesci sempre ad essere così poco prevedibile....)

    RispondiElimina
  7. a costo ti ripetermi: sei un fottuto genio!

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  9. dario ha detto...

    Appena letto il titolo e vista la foto postata ho pensato, ma guarda te che sporcaccione Bert: tratta di MONA nella settimana che precede il Natale :-O

    RAGA' VADO CONTROCORRENTE: BERT NON E' UN FOTTUTO GENIO MA UN "VERO GENIO": eehhh i vecchi detti son sempre d'attualità: nella botte piccola ci sta il buon vino!
    Altro che univeristà della terza età :->

    RispondiElimina
  10. Non capisco quest'insinuazione di Dario della botte piccola

    RispondiElimina
  11. Ma questa è una tesi di laurea altro che. Il ruolo simbolico e iconologico della mela nella storia. E' assolutamente geniale questo post.

    RispondiElimina
  12. @MirkoS: lui è stato solo uno delle tante pedine delle mele.

    @ciku: e se fosse stata una mela?

    @Vincent: Anatas id atrop al.

    @guiotz: no, niente ricompense, ma se qualcuno che vive lassù, preferibilmente in una località sciistica, volesse ospitarmi per tutta la stagione invernale accetterei.

    @George: ...e il destino dell'umanità.

    @El_Gae: non ho voluto approfondire con spiegazioni complicate perché poi temevo che avrebbero potuto chiamarmi a fare l'inviato di Voyager o, cosa ancora peggiore, di Mistero.

    @andrà tutto bene: solo che io vorrei sapere chi fotte chi.

    @dario: infatti, ma quale terza? Almeno quarta o quinta!

    @MirkoS: nemmeno io...

    @Dave: se pensi di poterlo sfruttare ti regalo questo argomento da trattare, ma poi voglio essere citato.

    RispondiElimina
  13. @Mirkos and Bert

    il Bert ha dichiarato recentemente: "già ho le gambe corte e tozze..."; presumo quindi che il suo enorme genio sia raccolto in uno spazio angusto ma RI__PRODUTTIVO :P:p:P:p

    RispondiElimina

Ogni commento è ben accetto, soprattutto il tuo!