martedì 6 settembre 2011

trilogia della Chiappetta - vol. 1

- INTRODUZIONE ALL'OPERA -

Era una notte buia e tempestosa*, ed io stavo facendo zapping, quando, inaspettatamente, incappo in una replica di Queen Size; siccome a condurre il programma è La Pina, che mi sta sempre simpatica, ho deciso di fermarmi a guardarlo.
se non la conoscete, questa è lei, ma non è sempre così.
Ecco, l'ospite della puntata in questione mi ha fatto pensare che, parlando del mio amore sviscerato nei confronti di Elisabetta Canalis, potrei aver fatto pensare di essere uno che tratta uomini e donne in maniera diversa. Per non fare la figura del sessista, ho deciso di realizzare una trilogia su Valerio Pino (non so se poi sarà una trilogia, potrei non trovare il coraggio per gli altri due volumi).
Rendendomi conto che l'argomento è talmente vasto e interessante, questo post si limiterà a descrivere la sua folgorante carriera, questo anche per presentarlo ai pochi che non hanno idea di chi sia il fenomeno in questione.

- CAPITOLO 1 -

Valerio Pino nasce Chiappetta (e Chiappetta resta ancora oggi), ma decide di palesarsi al mondo come Valerio Pino, chissà perché?
Dalla biografia presente sul suo sito personale, apprendo che è nato nell'agosto del 1981, che pensa di essere talmente internazionale da dover pubblicare una biografia in spagnolo e inglese, ma non in italiano, e che evidentemente ha qualche problema l'inglese stesso; ecco alcuni brevi stralci della sua biografia che, credo, dimostrino quanto appena affermato:
[...] With eight years old he joined a dance school [...] until the fiveteen [...] With only eighteen years old [...]
il temibile Garrison
Il Chiappetta deve la sua notorietà a Maria de Filippi, che lo ha chiamato come "ballerino professionista" nella seconda edizione di Amici, per poi riconfermare la sua presenza anche per l'anno successivo. Il Chiappetta, parlando successivamente di questa biennale esperienza, ci racconta di come si sentisse maltrattato dai coreografi della trasmissione (che all'epoca erano Steve La Chance e Garrison Rochelle) e del suo vizio, che poi ricomparirà anche in anni recenti, di tromb... fare l'amore dietro le quinte dei programmi in cui lavora. A tale proposito, visto che il post è un post di cattivo gusto, considerando anche di chi sto parlando, ho deciso di chiedervi chi è il "ragazzo davvero carino, una tentazione irresistibile" nominato dal Chiappetta? Per rendere ancora più esaltante questa sagra del cattivo gusto, vi fornisco una pratica battaglia navale** con la quale potrete scegliere il vostro candidato (sempre se ho azzeccato l'edizione a cui si riferiva).
TAN-TA-DA-TA-DA-TA-DAN. SFIDA!!!
Finita l'esperienza straziante ad Amici, già mi immagino Garrison che maltratta il povero Pino in Chiappetta, il Valerione nazionale decide di trasferirsi in Spagna. La trasferta spagnola lo trasforma da ballerino alla corte di Maria, in insegnante di portamento nel programma televisivo spagnolo Supermodelo, trasmesso dal canale televisivo Cuatro (che probabilmente sarà una sorta di Retequattro spagnola, quindi una rete di livello). Proprio in questo frangente Valerio si distingue per la sua professionalità/incapacità/poca credibilità/ma con chi è andato per essere preso come insegnante di portamento?
Agevolo un filmato che vale più di un milione di parole:


Come avrete sicuramente capito, in quel momento era convinto di trovarsi a Roma e che quella fosse la scalinata di piazza di Spagna.
Aggiungo a queste eloquenti immagini la notizia della sua improbabile capacità di tradurre letteralmente detti italiani in spagnolo e di iniziare a imprecare in italiano in diretta tv, che tanto in Spagna non capiscono.

L'esperienza spagnola continua sulle orme di Carmen Russo, infatti, proprio come la procace donna Turchi, il nostro Pino marittimo partecipa all'edizione iberica dell'Isola dei famosi. Evidentemente anche lì i famosi sono personaggi sconosciuti, proprio come da noi.

A questo punto dovrebbe esserci (non so in quale ordine di preciso) un ritorno in Italia, una fuga in America (con tanto di storia con Ricky Martin), un ritorno in Spagna con un look alla "ultimo dei Mohicani" e una "canzone", per la precisione questa qui sotto:


Imbarazzante è dire poco...

Conclusasi l'avventura nella terra delle parole che finiscono con la S, Valerio decide di tornare in Italia, per la precisione proprio nella trasmissione che lo aveva lanciato anni prima: Amici.
Il viaggio in Spagna, oltre ad averci fatto scoprire il talento del Chiappetta come insegnante di portamento, lo ha trasformato da così a così. Sebbene le sue capacità coreutiche non fossero cresciute di pari passo con muscoli e peli, ce lo ritroviamo a essere nuovamente chiamato "ballerino professionista", fino a quando non torna alla ribalta il vecchio vizio di tromb... fare l'amore dietro le quinte, cosa che, oltretutto, non avrebbe saputo nessuno se lui stesso non fosse andato a dirla a non so quale giornale (sicuramente uno serio, perché una notizia del genere è veramente necessaria); un vizio, questo, che causerà il suo allontanamento da mediaset.
Poteva essere il momento giusto per togliercelo dalle palle, ma non è stato così, infatti, è diventato addirittura il primo ballerino dell'ultimo Festival di Sanremo... probabilmente, perché i presentatori erano talmente agghiaccianti da dover avere un corpo di ballo all'altezza.

Non riesco ad andare avanti, quindi: fine del primo volume.

Stay tuned per i rimanenti due, ma anche no.

*non riesco mai a posizionare esattamente nel tempo un avvenimento, sarà grave?
**lo so, certe cose non si dovrebbero fare.

17 commenti:

  1. queen size lo vorrei programma fisso tutti i giorni.. ;)

    valerio. beh, è un bell'involucro e stop. :))

    RispondiElimina
  2. uuuuuhhh mamma!!! Fortuna che ogni tanto leggo i tuoi post e mi tengo aggiornata!!
    =))

    RispondiElimina
  3. Sono stupefatto da questo post.
    Non so se è un bene o un male. :)

    RispondiElimina
  4. non avevo la minima idea di chi fosse e ora che ho letto lo so. però mi chiedo: cosa ci sarà mai da aggiungere in altre 2 puntate su cotanto uomo?

    RispondiElimina
  5. behhh diciamo la verità: corpo stupendo!!!!!!
    ma quant'è ignurante madonna miaaaaa :(

    E, tu Bert, sei carogna ehhhhhh :D:D:D, andare a scaovare pure il cognome chiapetta, altrochè, chiappone dovevà essè er suo cognome :P:P:P

    RispondiElimina
  6. questa mi mancava....

    RispondiElimina
  7. a parte che questo pino in-chiappetta c'ha delle discrete braccia...
    a parte questo, dicevo...
    meriterebbe cotanta biografia a puntate anche solo per la bacchettonaggine di mediaset...non sono per gli atti osceni in luogo pubblico eh. però la velina che fa il bunga bunga e poi va in trasmissione sì, mentre il pinone che si tromba quei bravi amici no. bah.

    RispondiElimina
  8. Ti prego voglio il seguito... non sto nella pelle..... oddio credo che morirò nell'attesa

    RispondiElimina
  9. Perchè? Ha fatto altro ancora nella sua "carriera"?!?
    Lui me lo ricordo dai tempi di Amici, prima e dopo. (Si, mi piace guardare il serale della trasmissione per le coreografie della Celentano. Lo ammetto. Odio le liti ma veder ballare Anbeta&Josè è una meraviglia).
    Niente di eccezionale. E la canzone è davvero terribile. Tanto! Si fosse fatto consigliare da Martin almeno avrebbe avuto più successo! UN DOS TRES...MARIAAAAAA! :D

    RispondiElimina
  10. Non seguo quella trashata paurosa (Vergogna per chi lo segue ancora!!! Buuuu!!! :D) in cui tutti si scannano che è diventata 'Amici' (ho seguito solo un po' le prime edizioni, soprattutto le sfide di canto per vedere cosa combinavano...:P), ma mi ricordo del signor Chiappetta, anche se abbastanza vagamente.

    Che dire?! Meglio non commentare i video, va'! :P

    P.S.: Io dico A5!! :D

    RispondiElimina
  11. Ehm... volevo dire B4... Sto fuso, sarà il troppo studio... 8-} :D

    RispondiElimina
  12. @Leti: oh, ci si rived... sent... legge! E su quale argomento!!! Concordo con Queen Size, La Pina santa subito! Ma quanti punti esclamativi ho messo in una sola risposta?

    @Amammuzza: però io parlo solo di roba vecchia, quindi sei aggiornata più o meno al 2010... mi dispiace non essere sul pezzo :((

    @MrJamesFord: essere stupefatti è un bene per chi è stupefatto, perché chi è stupefatto conserva ancora la possibilità di meravigliarsi; in questo caso è un male per me, perché il motivo che ha scaturito lo stupore (stupefattore?) è Valerio Pino in Chiappetta.

    @ciku: il divertimento sarà proprio cercare di capire come scrivere una trilogia su di lui! Devo ammettere che ho un'idea abbastanza precisa per il volume finale, ma mi manca quello di mezzo.

    @dario: ma se si chiama così non è colpa mia.

    @newmoon35: beata te... no, scusa, adesso non sei più beata. Colpa mia.

    @pollywantsacracker: credo che abbia dovuto sacrificare il collo al dio dei bicipiti per avere quelle braccia.

    @El_Gae: lo so, non si resiste a certe cose :))

    @Marco: qui lo dico e qui lo ribadisco con fermezza: e qui devo fare una dichiarazione sconvolgente:
    "Guardo Amici da quando si chiamava Saranno Famosi!"
    Sì, magari ogni tanto il televisore è acceso e io faccio tutt'altro, però mi piace dire che lo guardo. La precedente affermazione mi rende a tutti gli effetti "pubblico scrivente", quindi scrivo che, secondo me, il Chiappetta non sa proprio ballare, ha delle evidenti carenze tecniche ed espressive che cerca di colmare con un fisico eccessivamente palestrato per un ballerino (o presunto tale); mi sembra la versione più giovane, più guardetetuttiquantosobellomentrevoifateschifo e meno panzuta di Gianni Sperti.

    RispondiElimina
  13. @Vince: adesso bisogna capire dove stanno le lettere e dove i numeri. Non sarebbe stato più facile dire l'ennesimo della tot fila?

    RispondiElimina
  14. @Vince: ops... ho cliccato accidentalmente "rimuovi contenuti"...

    RispondiElimina
  15. Nessun problema!
    Dicevo... che battaglia navale è senza numeri e lettere?!
    Eccoti servito, va': https://picasaweb.google.com/lh/photo/Y8Kqs6Z-Ihk5VkfbLPsPtQ?feat=directlink :)

    P.S.: @Marco,Bert&TuttiquellicheguardanoAmici: Ari-buuuuuu!!!! :P

    RispondiElimina

Ogni commento è ben accetto, soprattutto il tuo!