giovedì 1 settembre 2011

e dai che si riparte!

Non ce la posso fare.

Voglio cominciare questo post, che probabilmente sarà molto breve, così: non ce la posso fare.
Oggi ho ripreso per la prima volta il treno e mi sono reso conto che, anche se non era in ritardo, anche se non era pieno di gente e anche se l'aria condizionata funzionava (forse troppo, come al solito), non ce la posso fare.

Probabilmente mi sono rotto il ritmo da solo, ma non ci sono più abituato e, tanto per migliorare la situazione, questa mattina, mi ero anche dimenticato di eliminare dallo zaino tutti i libri e quaderni inutili che lo fanno pesare all'incirca un paio di quintali, forse anche di più.
Sono furbo vero?
Insomma alle 9.45, ancora prima di fare qualunque cosa, ero già sfinito.

Che poi, a dirla tutta, pensavo di essermi organizzato alla perfezione: avevo deciso che da settembre si ricominciava a prendere il treno per evitare il traffico... ma mi sono reso conto che oggi iniziava settembre solo dopo essere salito in macchina; stavo quasi per "sbagliare" strada, avrei evitato la stazione, ma la paura del traffico è stata talmente forte da farmi rendere conto che dovevo prendere il treno. Ancora me ne sto pentendo.

Altra cosa che ricomincia oggi: ho deciso, con il mio solito tempismo eccezionale, che riprenderò con la piscina. Calcolando che il medico, quando sono andato a fare il certificato, mi guarda meditabondo e dice:
"Hmm... la pressione è bassina..."
le prospettive di un sonoro insuccesso ci sono tutte, evvai!
Beh, cara pressione, a essere bassi siamo in due, tu non piaci a me e io non piaccio a te, ma sappi che in piscina ci andrò, con o senza il tuo aiuto... oddio, magari aiutami giusto quel tanto che mi basta per non rimanere fermo in mezzo alla corsia, non chiedo di più.

Non ce la posso fare, non ce la posso fare (ad libitum, sgrullando la testa con aria scoraggiata).

Ennesimo post inutile, potevo risparmiarmelo, lo so, ma ormai l'ho scritto e non ce la posso fare a cancellarlo.

14 commenti:

  1. Grande Bert!
    E sappi che nessun post è inutile.
    E i tuoi hanno sempre un'energia nascosta unica.

    RispondiElimina
  2. Quel "mi dispiace nonnetto, hai rotto il ritmo è un riferimento del tutto casuale"....almeno lo spero :)))))
    Non hai danzato nonostante le nostre sollecitazioni quella sera :D:D:D

    Su su,il vino buono sta nella botte piccola. Ma poi ndo sei piccolo????

    RispondiElimina
  3. Quando sono andato io in piscina la cardiologa aveva posto veto su ogni attività: aspetta la prova da sforzo!!!
    Sono certo che il tuo corpo resisterà!

    Per questo mese niente piscina.
    Troppi impegni.
    Spero ad ottobre di riprendere. Ora vediamo.
    Un abbraccio!
    Buonanotte!

    RispondiElimina
  4. ehi, certo che ce la puoi fare compagno!

    RispondiElimina
  5. Ce la farai e sissignore che ce la fai!!!
    Tutta una questione di abitudini.

    RispondiElimina
  6. Anche io ho sempre la pressione un po' bassina, però in piscina ci sono sempre andato lo stesso. Ti suggerisco una cosa da fare col bagnino: entri e gli comunichi che hai la pressione bassa, che ti dia un occhio ogni tanto. Quando facevo il bagnino odiavo chi lo faceva. ;) na bella oretta di ansia aggratis!

    RispondiElimina
  7. Il tempo passa, l'estate sta finendo, andiamo incontro all'inverno... e crisantemi & Co. costano di più in quel periodo...... :))
    Mi raccomando, non facciamo scherzi! :P

    P.S.: Ce la fai, ce la fai! ;)

    RispondiElimina
  8. @MrJamesFord: il problema è che ogni tanto la nascondo così bene che... chissà dove l'ho messa?

    @dario: non so se quelli della Disney si riferissero a qualcosa in particolare, ma io no. Dove sono piccolo? Credo nel mio famosissimo metro e ottantavogliadicrescere.

    @Marco: ho deciso, il prossimo post è sulle conseguenze di ieri.

    @secondo binario: ce l'ho fatta (pare).

    @pollywantsacracker: ma compagno tipo compagno di banco o compagno tipo quelli che mangiano i bambini? A me al sangue, per favore. ;)

    @Amammuzza: sì, abitudini ormai perse, ma posso recuperarle... potrei... posso tentare... potrei provare di tentare.

    @El_Gae: io certe cose non le faccio, perché preferisco l'agitazione causata da un annegamento repentino allo stato d'ansia perenne; è molto più divertente (se non sei l'annegato o il bagnino).

    @Vince: e, grattandosi, disse disse che non aveva parlato di malattie fulminanti, ma solo di pressione leggermente bassa.

    RispondiElimina
  9. E vabbè... fai comunque bene a grattarti: non si può mai sapere cosa accada nella vita... :)) :P

    RispondiElimina
  10. "Beh, cara pressione, a essere bassi siamo in due"...ecco il motivo per cui ho capito male.
    Sorry -x(

    RispondiElimina
  11. @Vince: #GRAT-GRAT#

    @dario: eppure mi hai conosciuto dal vivo, dovresti sapere che sono altiss... mediament... bass... alto un metro e ehm-cough-cough-ehm centimetri, io basso? Ma quando mai! ;)

    RispondiElimina
  12. mettila come vuoi...compagno di sventure, compagno mangia bambini, compagno di blog, compagno di banco! (io chiamo compagno più o meno tutte le persone con cui sono in confidenza, e il bello è che nessuno capisce mai...pensano tutti tipo a compagno di vita :-/ )

    RispondiElimina
  13. @pollywantsacracker: prima o poi chiederò alla mia compagna di banco di sempre se ti vuole vicino a noi, altrimenti dovremmo rimanere compagni di tutto, eccetto che di banco.

    RispondiElimina

Ogni commento è ben accetto, soprattutto il tuo!